Come scegliere i colori giusti per un outfit

Quando si tratta di scegliere i colori giusti per un outfit. tutte noi abbiamo nella mente la voce di una mamma, o una nonna, che ci indica con una filastrocca quali colori possiamo indossare o abbinare tra loro, e quali no!

Proprio una nostra cliente, per esempio, ci ha insegnato che

“chi di verde si veste, troppo di sua beltà si fida!”

o ancora un’altra ci ha avvertite che

“di rosa e celeste, neanche il diavolo si veste!”

E scommettiamo che, di questi modi di dire, esistono diverse mila versioni!

Così come esistono, in teoria, diverse regole e trucchetti che possono aiutarti ad orientarti tra colori e fantasie.

C’è un motivo, però, se abbiamo scritto “in teoria”.

Queste regole e queste conoscenze, vengono tramandate di generazione e in generazione, di madre in figlia.
Davanti all’armadio di ogni bambina, qualcuno ha dato indicazioni, suggerimenti e spiegazioni sul perché sia meglio non abbinare una camicia a scacchi con un pantalone a righe!
Ed è proprio a causa di questo scambio generazionale, che a un certo punto questi suggerimenti e queste indicazioni, possono diventare obsoleti.

In questo momento, in cui l’estetica di riferimento si frammenta e si rinnova alla velocità della luce, cercare dei paletti a cui aggrapparsi sembra l’unica via di salvezza.

E se invece la soluzione fosse nell’acquisire la capacità e le conoscenze per poterti sentire libera di sperimentare?

Cose da sapere prima di scegliere quali colori usare per creare il tuo look.

Partiamo dalle basi.
La prima cosa che devi sapere è che i colori “non esistono”.

Il colore che vedi, sempre, è frutto della lunghezza d’onda della luce che viene riflessa da un oggetto.
Per ipersemplificare, possiamo dire che, a seconda delle caratteristiche del raggio di luce che arriva al nostro occhio, il nostro cervello “traduce” quel raggio di luce in un colore.

Ma perché questo dovrebbe interessarti?

Perché è proprio da questo che dipende la prima importantissima caratteristica dei colori che potrebbe tornarti utile:

il modo in cui il nostro occhio percepisce i colori cambia a seconda di come sono accostati tra loro.

Forse conosci già questo tipo di immagine, che è perfetta per spiegare il concetto:
Questi due grigi, ti sembrano uguali?

Illusione ottica scala di grigio illuminazione

Se la risposta è no, prova a coprire con le dita la parte centrale dell’immagine, e ti accorgerai che sono esattamente lo stesso grigio. Ma la tua mente lo interpreta in modo diverso a causa del contesto dell’immagine che vedi.
La particolare disposizione delle sfumature di questa immagine inganna il tuo cervello, facendogli percepire una differenza di illuminazione che in realtà non esiste, e quindi interpretare lo stesso colore in maniera diversa.

Qui puoi vedere un altro esempio a colori:

Illusione ottica contrasto colori azzurro e rosa

I tre cerchi che vedi in questa immagine, sono dello stesso colore.
Ma il tuo occhio e il tuo cervello, li percepiscono in modo diverso a causa del contesto in cui sono inseriti, in questo caso lo sfondo.

Interessante, vero?

Soprattutto se pensi al fatto che questo fenomeno riguarda anche i vestiti che indossi!

È proprio questo il motivo per cui ad alcune persone certi colori stanno meglio che a altre.
E, sempre per questo, certe volte un colore che da solo è molto bello, accostato ad un altro perde lucentezza o vividezza.

Con il nostro lavoro, questa caratteristica dei colori emerge spessissimo, soprattutto quando tentiamo di abbinare due tessuti. Ma non solo. Anche abbinare un colore alla carnagione della donna che lo indosserà, può diventare difficile.

Ti è mai capitato di indossare una maglia che ti “ingrigisce” la pelle?
Probabilmente sì!

Queste informazioni riguardo al funzionamento della percezione dei colori, rendono evidente una cosa:

scegliere i colori basandosi esclusivamente sui trend di una stagione, potrebbe non essere una scelta vincente per tutte.

Non è detto che tra i toni di colore dei vestiti presenti sul mercato, ci siano quelli giusti per te.

Come scegliere i colori giusti per il mio look?

Ci sono varie scuole di pensiero che rispondono a questa domanda.
C’è chi si affida ciecamente ai dettami della moda, scegliendo esclusivamente i colori imposti dalle passerelle.
C’è chi invece cerca di schematizzare il più possibile la questione, tentando di stabilire delle regole fisse, che valgano per tutti.

Noi Madaminas abbiamo un’idea tutta nostra in proposito.
Nonostante alcune schematizzazioni possano aiutarti a orientarti su quali siano i tuoi colori, ovviamente non possono essere esaustive e risolvere tutti i tuoi dubbi.

Secondo la nostra esperienza, c’è solo un modo per scegliere con successo quali colori indossare:

provarli vicino alla tua pelle e, in certi casi, provarli vicino agli altri abiti con cui intendi indossarli.

Scegliere colore vestiti, come scegliere abbinamenti colore dei vestiti

Ma anche qui fai attenzione!

È sempre preferibile fare queste prove con una luce che sia il più naturale possibile, tanto meglio se riesci a farlo alla luce del sole.
L’illuminazione di un negozio, ha infatti un effetto enorme sui colori che vedi.

Ti è mai capitato di acquistare due capi in un negozio, nel tentativo di abbinarli tra loro, per poi scoprire, una volta indossati all’esterno, di aver sbagliato completamente l’accostamento?

Anche questo problema, dipende da come il nostro cervello interpreta i raggi di luce riflessi dagli oggetti.

Attenta a dove ti trovi quando scegli il colore di un abito

Come abbiamo già detto, il colore non è una qualità intrinseca degli oggetti, ma dipende da quale parte dello spettro della luce un oggetto assorbe e quale invece riflette.
Il colore che percepiamo, è la parte di luce che non viene assorbita dall’oggetto.

Per esempio, quando osserviamo un oggetto nero, siamo in presenza di un oggetto che assorbe quasi tutte le lunghezze d’onda della luce visibile.

Quasi tutte, perché il tono di nero più nero che conosciamo, è stato prodotto artificialmente ed assorbe “solo” il 99,995% della luce che lo colpisce.

Gli oggetti che percepiamo come bianchi, riflettono invece tutte le lunghezze d’onda che li colpiscono.

Questo è anche il motivo per cui d’estate i capi bianchi sono più freschi dei capi neri!

Per gli altri colori il meccanismo è lo stesso. Se vediamo un colore è perché quell’oggetto assorbe tutte le lunghezze d’onda della luce, ma riflette quelle del colore che stiamo osservando, o anche una media di due o più lunghezze d’onda diverse. Un po’ come funziona per i colori a tempera, per intenderci!

Guardando due oggetti il cui colore ci appare verde, potremmo essere di fronte a due possibilità:

o l’oggetto riflette luce nella lunghezza d’onda dei verdi
oppure l’oggetto riflette una parte di luce nella lunghezza d’onda dei blu, e una parte nei gialli.

In ogni caso, il nostro occhio, interpreterà le lunghezze d’onda della luce riflessa da questi due oggetti come colore verde.

Ma se la luce con cui sono illuminati gli oggetti non fosse perfettamente bianca, andrebbe a modificare le lunghezze d’onda riflesse da quell’oggetto.

Nell’esempio di prima, quindi, sotto una luce gialla, calda, i due oggetti ci apparirebbero di colori molto diversi. E ancora diversi sotto una luce blu, fredda.

La stessa cosa accade al contrario: due oggetti, a causa della luce artificiale con cui sono illuminati, sembrano dello stesso colore. Ma, una volta osservati alla luce del sole, appaiono di colori completamente diversi.

cambiamento colori sotto luce artificiale o naturale, difetto metamerico

Questo fenomeno si chiama difetto metamerico.
E siamo certe che l’hai sperimentato decine di volte, sia vestendoti in casa e poi uscendo all’esterno, sia in fase d’acquisto, nel camerino!

La prossima volta che scegli un abbinamento di colori per un outfit, fai caso all’illuminazione del posto in cui ti trovi! Se ti sembra troppo calda, o troppo tenue, e hai dei dubbi, cerca di avvicinarti a una fonte di luce naturale: vedrai che la scelta sarà più semplice e azzeccata!

Come sfruttare la Teoria del Colore per scegliere i colori giusti per il tuo look:

La maggior parte delle tecniche che dovrebbero aiutarti a scegliere i colori giusti per te, si basano in realtà sulla rielaborazione di concetti che tutti più o meno conosciamo, perché li abbiamo appresi pasticciando con acquerelli, tempere e pastelli.

E che sono racchiusi in quella che chiamiamo la Teoria del Colore.

Come avrai capito, per noi non è importante darti delle indicazioni precise e rigorose da seguire. Preferiamo fornirti gli strumenti per capire come applicare da sola le regole giuste per te.

Come forse sai, esistono tre colori, che uniti tra loro e al bianco e nero, possono creare tutti gli altri colori.
Sono i colori primari. Rosso, Giallo e Blu.
Tutti gli altri colori, sono formati da una combinazione di questi tre colori.

Avere presente questo, può darti le coordinate per non avere dubbi sui colori da abbinare quando ti vesti, ma anche per scegliere dei colori che possono starti bene.

Chi si occupa di design, infatti, sa bene che esistono dei trucchetti che possono aiutarti a creare armonia visiva tra i colori che usi, oppure a creare un contrasto, o a mettere in evidenza un dettaglio.

Ti incolliamo qui uno schema che può sicuramente tornarti utile!

Colori primari, colori secondari, colori terziari

(NB: Ricorda che aggiungendo diverse quantità di bianco e nero a questi colori, puoi ottenere le diverse tonalità non direttamente evidenziate nello schema!)

Usare per i tuoi vestiti dei colori che sono affiancati sulla ruota dei colori, è una scelta che può aiutarti a creare un effetto visivo armonico nel tuo outfit.

accostamenti colori primari, secondari e terziari adiacenti sulla ruota dei colori, per creare armonia tra i colori per un outfit

Sfruttare colori speculari sulla ruota, invece, ti permette di giocare con i contrasti, e mettere in evidenza dei dettagli o degli elementi del tuo look.

Accostamenti di colori primari, secondari e terziari opposti sulla ruota dei colori, per evidenziare dettagli o creare contrasti negli abbinamenti dei vestiti

Un dettaglio giallo su un vestito viola, per esempio, si noterebbe parecchio, e viceversa!

Puoi anche sfruttare le tonalità intermedie per far virare dei colori contrastanti verso tonalità calde, oppure fredde. Dosando bene le quantità di colore presenti sugli abiti che indossi, puoi modificare l’effetto di insieme del tuo look.
Come in questi esempi:

Come spostare un abbinamento di colori verso tonalità calde o fredde

Una cosa che ti consigliamo di capire al più presto, è se il tuo incarnato tende verso delle tonalità fredde o calde.
Cerca di osservare le sfumature e i dettagli della tua pelle.
Assecondare la tendenza della tua pelle, dei tuoi capelli, dei tuoi occhi, usando colori freddi o colori caldi, può essere un buon modo per cominciare a orientarti tra i colori giusti per te e le tue caratteristiche.
Una divisione approssimativa dei colori caldi o freddi può essere questa:

ruota dei colori caldi, ruota dei colori freddi

Ma ricorda sempre quello che abbiamo detto all’inizio. La percezione finale dei colori dipende moltissimo dal contesto, soprattutto per i colori secondari e terziari in tutte le loro sfumature!
Verde e viola, ad esempio, possono essere caldi, a seconda di come li affianchi!

come far diventare caldo un tono di verde, come far diventare caldo un tono di viola

E pensa che la cosa può valere perfino per un colore che definiremmo con sicurezza caldo, come il rosso o il giallo. Che in certi casi possono diventare quasi freddi!

Come far diventare freddo un tono di rosso, come far diventare freddo un tono di giallo

Come avrai capito, la parola d’ordine è sperimentare!

Ci sarebbe un ultima cosa da affrontare, ed è l’aspetto comunicativo dei colori che indossiamo.
Gli abiti influiscono molto sulla percezione che abbiamo di noi stessi e anche sulla percezione che gli altri hanno di noi. E il colore, in questo meccanismo, gioca un ruolo fondamentale.
Questa caratteristica dei colori, in certe situazioni, potrebbe esserti parecchio utile. Potresti infatti scegliere il colore dei tuoi abiti non solo in base a quali tonalità ti stanno bene, ma anche in base al messaggio che vuoi trasmettere a un primo impatto! Ma questo è un tema parecchio ampio, quindi ne parleremo prossimamente in un articolo dedicato!

Speriamo intanto che questi consigli ti saranno utili!

Faccelo sapere in un commento!

Lascia un commento