A cosa serve davvero un Abito? La tua Immagine parla agli altri di Te!

A cosa serve davvero un Abito? La tua Immagine parla agli altri di Te!

Ti sei mai chiesta a cosa serve davvero un abito?
Ci sono diverse risposte possibili:
la prima che può venirti in mente è che gli abiti servano a coprirci.
Vero.
Ma un abito possiede anche il potere di donarti un’immagine.

Si sceglie un Abito anche per mostrare un proprio Stile e una propria Identità

Quando scegli un abito sugli scaffali, è come se stessi scegliendo quale personalità indossare.
Per alcune occasioni, scegliere un abito già pronto, di cui esistono migliaia di copie, può essere conveniente e persino divertente.
Ma in altre occasioni può diventare una trappola, in cui puoi cadere senza neanche accorgertene.

Già, perché il lavoro che un abito svolge mentre lo indossi è silenzioso, ma super efficace:
L’abito infatti comunica al tuo posto.
Come se sussurrasse qualcosa di te all’orecchio di chi ti guarda.

L’abito che indossi:

  • Comunica chi sei.
  • Comunica quale lato di te vuoi evidenziare
  • Comunica la tua idea di te stessa
  • Comunica qualcosa del tuo carattere e dei tuoi gusti.

Attraverso il modo in cui ti vesti, lanci dei veri e propri messaggi. Possono essere informazioni ricavabili da alcune caratteristiche del capo, come per esempio

“sono sportiva”
“sono creativa”

oppure informazioni che scegli intenzionalmente di mettere in evidenza:

“sono spiritosa!”
“adoro Stranger Things”

Tu non te ne accorgi, e neanche il tuo interlocutore. Ma una conversazione silenziosa avviene davvero!
È il tuo abito, o piuttosto, la tua immagine, che comunica in maniera non verbale con l’inconscio del tuo interlocutore.

Tu e lui non lo sapete, ma i vostri cervelli si!
E l’idea che si farà di te, così come quella che ti farai tu di lui, sarà irrimediabilmente influenzata da quello che le vostre immagini dicono di voi.

E questo è un meccanismo estremamente difficile da aggirare.

Infatti tu puoi tentare di intervenire e fare in modo che l’immagine degli altri non ti porti a giudicarli in maniera affrettata, ma questo richiede uno sforzo cosciente, un obiettivo chiaro e l’impegno del cervello nel contrastare il suo naturale funzionamento.
E anche così è estremamente difficile riuscirci sempre.

Puoi essere certa che le persone con cui ti confronti siano disposte a fare questo sforzo?
Puoi essere certa che gli altri siano a conoscenza di questi meccanismi e della loro importanza nella creazione dell’idea che si fanno di te?

Purtroppo la risposta è un sonoro No.

Avere la giusta Immagine, può aiutarti ad affrontare in modo più efficace questi meccanismi

Dietro a questo no, c’è infatti una spiegazione scientifica.
Potresti pensare che questo succeda perchè viviamo nella società dell’immagine.
Per i social, la perdita dei valori, e tutte le varie teorie sul decadimento della società.

Ma la vera motivazione è più complessa.

La verità è che il nostro cervello è estremamente pigro.
Per questioni evolutive, il cervello umano ha sviluppato dei meccanismi automatici, che lo aiutano a non dover valutare volta per volta la pericolosità di tutti gli stimoli che riceve.

Immagina un uomo primitivo che per la prima volta incontra un leone. Lo vede attaccare una preda e capisce che è pericoloso.
Immagina lo stesso uomo che vede una tigre sempre per la prima volta. Il funzionamento del cervello individuerà delle similitudini.

Non è lo stesso animale, ma entrambi hanno le zanne, gli artigli.

E il leone li ha usati per uccidere.

Non serve chiedersi altro: Pericolo! Fuggire.

Se il cervello non avesse stabilito questa connessione, il nostro povero uomo primitivo magari sarebbe morto nel tentativo di capire se la tigre sia o no un animale pericoloso!

Ora riporta questo esempio alla vita di tutti i giorni. Sul piatto non c’è più la sopravvivenza in senso stretto, ma il funzionamento del cervello resta lo stesso.

Quando qualcuno ti osserva, il suo cervello scandaglia la tua immagine alla ricerca di similitudini attraverso cui “inquadrarti”.

Trovata la similitudine, questa persona riuscirà a darti una sorta di etichetta, crederà di sapere cosa può aspettarsi da te.
Il “pericolo” è scongiurato.
Ricorda sempre che tutto questo avviene in maniera totalmente inconscia!
Conoscere questi meccanismi può darti un enorme vantaggio.

Non è infatti detto che tu debba vederla come una cosa negativa!

Lascia che il tuo Abito lavori e parli per Te!

Se sei consapevole che chi ti osserva cercherà inconsciamente di carpire informazioni su di te dalla tua immagine, allora puoi decidere di lanciare dei veri e propri messaggi!

E uno dei modi più efficaci per riuscirci è proprio attraverso l’abito che indossi! Scegliendo l’abito giusto, non solo potrai decidere esattamente quali informazioni trasmettere, ma potrai in qualche modo controllare anche i messaggi che trasmetti a te stessa.

Gli abiti che indossi, infatti, non influiscono solo sull’idea che gli altri si fanno di te. Anche tu subisci effetti diversi e ti senti in modo diverso a seconda dell’abito che indossi.
I meccanismi di associazione e memoria di cui abbiamo parlato prima, non hanno effetto solo sugli altri. Puoi sperimentare più o meno lo stesso meccanismo con te stessa, anche nel caso tu sia consapevole del suo funzionamento. Un abito che lancia spiccati segnali, con una forte valenza simbolica, molto probabilmente avrà effetto sul modo in cui ti senti e ti comporti.

Riesci a immaginare un’occasione in cui ti avrebbe fatto comodo comunicare qualcosa di te ad un primo sguardo, solo attraverso i tuoi abiti

Un incontro di lavoro, magari? Un’audizione? Una cena o un evento professionale? Un appuntamento?
Sicuramente se ci pensi ne troverai diverse!
E la prossima volta che ti troverai di fronte a questo tipo di occasione, ricorda di far dire ai tuoi abiti la cosa giusta!

Lascia un commento